Dal 14 novembre 2016 Vaccinazione antiinfluenzale 2016-2017

L’influenza costituisce un importante problema di sanità pubblica a causa dell’elevato numero di casi che si verificano in ogni stagione e per le possibili gravi complicanze che possono seguire alla malattia, in particolare per le persone già affette da patologie croniche. Come ogni anno, anche per la prossima stagione invernale, il Servizio Sanitario Nazionale promuove e mette a disposizione la vaccinazione anti-influenzale. La vaccinazione rimane il mezzo migliore per prevenire e ridurre diffusione, gravità e letalità dell'influenza.

Il vaccino antinfluenzale - l’avvio è fissato per il 14 novembre 2016 - viene offerto gratuitamente alle categorie a rischio, cioè a quelle persone che presentano un alto rischio di avere complicanze se si ammalano di influenza: soggetti di età pari o superiore ai 65 anni; bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti fino a 65 anni affetti da patologie croniche che aumentano il rischio di complicanze da influenza; donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano nel secondo e terzo mese di gravidanza; medici e personale sanitario di assistenza; familiari e contatti di soggetti ad alto rischio; soggetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo; personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonti di infezione da virus influenzali non umani.

La vaccinazione antiinfluenzale verrà effettuata presso l’ambulatorio del Medico di Medicina Generale e presso gli ambulatori di Igiene Pubblica. Inoltre a tutti i soggetti nati nel 1951, quest’anno viene offerta gratuitamente anche la vaccinazione antipneumococcica.

Per informazioni e vaccinazioni:

Ambulatorio di igiene e sanità pubblica di Vedelago
Via Toniolo, 2. Tel: 0423 – 708817
Lunedì dalle 14.30 alle 16.00