Saluti dell'Amministrazione

Cari concittadini,
colgo l'occasione di questa ultima newsletter dell'anno da parte dell'Amministrazione per farvi i più sentiti auguri di Buon Natale e per un Felice 2017: che sia l'anno dove si possano realizzare tutti i vostri obiettivi.
Quello che si sta chiudendo è stato indubbiamente un 2016 importante per Vedelago: abbiamo fatto un passo importante, quello di costituire insieme ai comuni di Riese Pio X, Resana e Loria l'Unione dei Comuni della Marca Occidentale.
Non è stata una passeggiata, come non lo è mai quando si sceglie per il cambiamento: abbiamo voluto cogliere questa opportunità perché consapevoli che solo mettendo insieme idee ed energie possiamo costruire qualcosa di migliore per il nostro futuro e per quello dei nostri figli. Ho sempre sottolineato che questa Unione è stata una scelta volontaria: non ci ha obbligato nessuno a costruirla; quello che era un progetto da qualche mese è diventato realtà e sta già producendo i primi risultati.
Gestiremo insieme uno dei compiti più importanti che un comune svolge a favore dei cittadini, ovvero i servizi sociali così come, sempre insieme, gestiremo la sicurezza; e questo lo faremo in due modi: con una unica Polizia Locale e con un unico coordinamento della Protezione Civile. Si sa che quando succede qualcosa è sempre meglio essere il più possibile.
È stato anche l'anno in cui abbiamo preso una decisione strategica per il futuro delle scuole di Cavasagra, Casacorba e Albaredo: un unico plesso, moderno e funzionale, equidistante dalle attuali sedi scelto con una consultazione che ha coinvolto il Sindaco, l'Amministrazione, gli insegnanti, i rappresentanti delle famiglie: insomma tutti i soggetti interessati da una partita cosi importante.
È stato l'anno in cui per la prima volta nella nostra storia abbiamo visto una nostra giovane concittadina, Beatrice Callegari, partecipare alle Olimpiadi: che emozione guardarla e festeggiarla al suo ritorno!
Con lei abbiamo festeggiato anche un altro grande giovane campione, Gianmaria Roncato, che ha saputo battere record e vincere medaglie a livello nazionale. Saranno proprio loro ad aprire il Libro d'Oro dello Sport di Vedelago.
Recentemente ha destato grande attenzione la storia di un nostro diciottenne, Alessio Bergamin, che con simpatia ha raccontato in un libro di successo come si vive con una malattia rara.
E ancora: a soli sedici anni un nostro musicista, Francesco Mardegan, non solo ha bruciato tutte le tappe, ma ha conseguito il miglior risultato mai registrato nella storia in uno dei più prestigiosi conservatori italiani il Pollini di Padova.
Credo che da loro: da Beatrice, da Gianmaria, da Alessio, da Francesco ci arrivi il messaggio più bello di questo 2016 ossia impegnarsi, applicarsi, dedicarsi con passione oltre ogni difficoltà e guardare sempre al futuro, al prossimo obiettivo, con fiducia.
Obiettivi, progetti e fiducia: questo vorrei per il prossimo 2017!
Auguri a tutti!