Sicurezza nelle strade, l’Amministrazione agisce su due fronti: il controllo e la progettazione viabilistica

Due incidenti nelle ultime 12 ore, riportano alla luce uno dei temi caldi per l’Amministrazione comunale

Sono due gli incidenti, senza gravi conseguenze, che hanno interessato il territorio vedelaghese nelle ultime 12 ore, dalle 21:00 di venerdì sera alle 10:00 di questa mattina, entrambi lungo la SP 102. L’incidente di ieri sera è accaduto all’altezza dell’incrocio di via Sant’Anna ed ha coinvolto 3 veicoli; quello di stamattina all’incrocio di via Montello, coinvolgendo 2 veicoli.

Questi incidenti si aggiungono ad una serie di altri piuttosto frequenti accaduti negli ultimi tempi e che rendono il tema della viabilità uno tra i più caldi sul tavolo delle questioni portate avanti dall’amministrazione comunale guidata da Cristina Andretta.

Un territorio, quello di Vedelago, attraversato da quattro strade provinciali SP5, SP19, SP101, SP102, una strada regionale SR53, una superstrada Pedemontana Veneta e oltre 100km di strade comunali: una viabilità articolata e complessa, quindi, che richiede la necessità di adeguare e mettere in sicurezza numerosi incroci e carreggiate così da avere uno scorrimento più fluido e sicuro dei veicoli e i pedoni che vi transitano.

Spiega l’assessore alla sicurezza, Roberto Nicoletti: “La pericolosità della viabilità locale è, purtroppo, confermata anche dal recente studio dell’Aci che mette la provincia di Treviso al quarto posto rispetto alle strade poco sicure. E’ però di alcuni giorni fa la bella notizia per cui la legge di bilancio 2019 ha assegnato alla Provincia di Treviso un contributo annuo di € 9.881.102,51 dal 2019 al 2033 per un totale di 140 milioni di euro da investire in manutenzione di strade e scuole: i miei complimenti al presidente della Provincia, Stefano Marcon, e a tutto il Consiglio Provinciale per l’ottimo risultato”.

Due sono i fronti sui quali l’amministrazione vedelaghese sta lavorando per migliorare la sicurezza stradale: quello della sicurezza e quello della viabilità.

Insieme al Comandante della Polizia Locale, Maurizio Zorzi, previo benestare della Provincia, si sta cercando di incrementare il numero di autovelox fissi, anche sulle strade provinciali, nei punti ritenuti più critici ed in cui la velocità è alta come lungo la SP19 Barcon, SP5 Casacorba, SP102 Fossalunga. Contestualmente l’amministrazione sta valutando come poter aumentare la presenza degli agenti di Polizia Locale sul territorio così da garantire maggiore controllo e prevenzione.

Sul fronte della viabilità, il vicesindaco, Marco Perin, assieme all’Ufficio Lavori Pubblici ha già predisposto alcuni progetti preliminari e sperimentali di viabilità.

Spiega il vicesindaco, Marco Perin: “Tra i progetti sperimentali, segnalo la realizzazione di una piccola rotatoria e l’adeguamento dell’attraversamento pedonale in centro a Casacorba. Inoltre, in questi mesi, abbiamo lavorato molto sulla programmazione, affidando incarichi professionali per la redazione di una serie di progetti di fattibilità necessari per individuare le problematiche da risolvere, l’entità degli eventuali terreni da espropriare, ed in particolare la stima sommaria dei costi per la realizzazione. Tra gli interventi segnalo quello per la redazione del progetto di fattibilità tecnico/economica per la realizzazione di una rotatoria all’incrocio tra la S.P. 102 “Postumia Romana” e via Montello nella frazione di Fossalunga di Vedelago, ma anche la redazione di un progetto di fattibilità tecnico/economica per il prolungamento della viabilità ciclo-pedonale lungo la S.R. 53 nel tratto compreso tra l’area verde di fronte alla casa di riposo e l’incrocio con viale Trieste a Fossalunga e la redazione del progetto di fattibilità tecnico/economica per il prolungamento delle viabilità ciclo-pedonale lungo via Spada e via Pasubio nella frazione di Fanzolo. Si tratta di interventi che intendiamo predisporre così da avere i progetti pronti nel caso in cui si rendano disponibili dei bandi di finanziamento a cui intendiamo partecipare”.

Conclude l’assessore Nicoletti: “Data l’esigenza di mettere in sicurezza incroci, strade e scuole mi auguro che, assieme alla Provincia come già avviene in materia di controllo e sicurezza stradale, si riesca nel breve medio termine a sistemare alcune situazioni critiche. Un auspicio tanto più concreto alla luce dei recenti 10 milioni di euro messi a disposizione per i prossimi 14 anni e che, mi auguro, possano essere impiegati anche per dare delle risposte al territorio di Vedelago”.