PROLUNGAMENTO PISTA CICLABILE LUNGO S.P.101 IN VIA SPADA A FANZOLO

Image PROLUNGAMENTO PISTA CICLABILE LUNGO S.P.101 IN VIA SPADA A FANZOLO

Il Comune di Vedelago, da tempo sta attuando progetti e programmi nell'ambito della prevenzione degli incidenti e della diffusione della cultura della sicurezza stradale, sia singolarmente che in coordinamento con le altre Amministrazioni interessate ed in particolare con la Provincia di Treviso.
La frazione di Fanzolo in particolare è attraversata da un importante asse viario costituito dalla S.P. 101 “Asolana” – Via Spada, che presenta una particolare criticità nel tratto compreso tra la zona artigianale e l’incrocio con via San Pietro, in quanto privo di una banchina transitabile sia per i pedoni che per i ciclisti, con una elevata intensità di traffico; il tratto stradale in questione, è caratterizzato dalla presenza di vari insediamenti residenziali, e dalla presenza del borgo di via San Pietro, completamente scollegato in termini di viabilità ciclo-pedonale dal centro di Fanzolo.
L'amministrazione comunale, pertanto, nell'ottica di migliorare e mettere in sicurezza tale viabilità, ha dato avvio alla progettazione di una pista ciclabile lungo tale tratto stradale.

Per la realizzazione dell’intervento si rende necessario acquisire delle aree di proprietà di terzi modiante procedura espropriativa e, considerato che una parte delle aree interessate dall’intervento, non risultano già destinate allo scopo, nel vigente Piano degli interventi, si rende necessario procedere ad una variante al Piano degli Interventi (P.I.) per l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio con la procedura prevista dall’art. 24, commi 1 e 2, della Legge Regionale n. 27/2003 e s.m.i. in combinato disposto con gli articoli 10 e 19 del D.P.R. 327/2001.
Con Delibera del Consiglio Comunale n. 31 del 08.07.2019 è' stato quindi approvato il progetto di fattibilità dei lavori di cui si tratta con contestuale adozione di variante al Piano degli Interventi P.I. – vigente finalizzata all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio.
Trascorsa la fase di pubblicazione prevista dalla legge, con deliberazione n°57 del 28/10/2019 il Consiglio Comunale dopo aver esaminato e controdedotto alle osservazioni pervenute ha provveduto ad approvare definitivamente la variante urbanistica di cui si tratta.