Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Misure per il miglioramento della qualità dell'aria

Avviso alla cittadinanza

Data di Pubblicazione

22 febbraio 2021

Avviso alla cittadinanza

Si avvisa la cittadinanza, che a seguito del comunicato in data odierna dell’ARPAV - Direzione Tecnico Scientifica - Osservatorio Regionale Aria, nel territorio comunale di Vedelago, associato alla zona di riferimento di Castelfranco Veneto, è stato raggiunto il livello di allerta 1-ARANCIONE per il PM10, secondo quanto previsto dal Nuovo Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell'aria nel Bacino Padano.

Vale a dire che è stato superato per quattro giorni consecutivi il valore limite giornaliero di PM10 di 50 microgrammi/mc sulla base della verifica effettuata dall’ARPAV nei giorni di controllo (lunedì e giovedì).

Al riguardo si ricorda la vigente Ordinanza sindacale n. 25 del 21/10/2020 relativa alle misure da adottare per il miglioramento della qualità dell'aria ed il contrasto all'inquinamento locale da PM 10.

Ordinanza n. 25 del 21/10/2020

Ordinanza n. 25 del 21/10/2020
  PDF214,5K Ordinanza sindacale Aria n_25 21-10-2020.pdf

In particolare nel caso di allerta 1-ARANCIONE vanno rispettati i seguenti divieti di cui al punto 5 dell’Ordinanza n. 25/2020, fino a GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2021:

  1. di utilizzo generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianti di riscaldamento principale a gas) con una classe di prestazione emissiva inferiore alle "3stelle" in base alla classificazione ambientale introdotta dalla DGRV n. 1908/2016.
  2. di qualsiasi tipologia di combustione all'aperto (falò rituali, barbecue e fuochi d'artificio, scopo intrattenimenti, ecc.) anche relativamente alle deroghe consentite dall'art. 182, comma 6 bis del D.Lgs. 152/06 rappresentate da piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco.
  3. di spandimento dei liquami zootecnici (non letami).

Successivi aggiornamenti verranno prontamente comunicati.

Per ulteriori informazioni consultare il sito dell'ARPAV ai seguenti links :